• Daniela Montesion

La Floriterapia di E.Bach

è un metodo di cura sviluppato dal Dott.Edward Bach, medico inglese (1886-1936), cui si deve il merito d’aver introdotto nella medicina il concetto di neuroimmunologia oggi riconosciuto da tutti e anzi ampliato nella psiconeuroendocrinoimmunologia o PNEI. Il suo pensiero si sviluppò a partire dalla sua esperienza di batteriologo e immunologo e, successivamente, lavorando presso il London Homeopathic Hospital dove studiò la metodologia omeopatica di S.F.C. Hahnemann; da questa si spinse in una direzione particolare, alla ricerca di Rimedi “puri”, ovvero messi a disposizione spontaneamente dalla natura, senza manipolazioni da parte dell’uomo. Bach era convinto del fatto che le malattie potessero e dovessero essere trattate solo con sostanze non tossiche. Questa sua ricerca unita alla sua speciale sensibilità lo portarono all’individuazione di 38 Fiori capaci di guarire le disfunzioni emozionali fondamentali dell'essere umano, da cui deriverebbero le alterazioni del corpo fisico e dunque le malattie. Il noto Rescue Remedy è invece una combinazione di cinque Fiori utile nelle situazioni di emergenza, come pronto soccorso in caso di punture di insetto, shock, forte spavento… Lo si può utilizzare anche prima di un evento che si prospetta traumatico (intervento chirurgico, parto…).

La preparazione dei Fiori di Bach avviene mediante il:

METODO DEL SOLE i Fiori colti al mattino e nel massimo della loro maturità vengono messi in un recipiente di vetro trasparente pieno di acqua sorgiva ed esposti al sole per 3 o 4 ore finché non cominciano ad avvizzire. L’acqua così ottenuta viene filtrata ed unita ad alcool ottenendo una soluzione al 40% circa..


METODO DELLA COTTURA I Fiori o loro parti idonee vengono fatti bollire in acqua sorgiva, poi si filtra e si aggiunge alcool come nel metodo precedente. Questo metodo è utilizzato per quelle piante che generano i Fiori in un periodo dell’anno in cui il sole non è sufficientemente forte o che necessitano di maggior calore per cedere le loro qualità all'acqua.


I Fiori di Bach si presentano in “flaconi-madre” da cui vengono prelevate solo 4 gocce e diluite in 30 ml di acqua: solo questa soluzione è idonea alla somministrazione quotidiana.

Oltre alla Floriterapia di Bach nei decenni si è diffuso l'utilizzo di altre Essenze floreali provenienti da diverse zone del mondo pertanto oggi è possibile attingere da un vastissimo pool di Essenze floreali dove ognuna di esse reca in sé un particolare messaggio e ci aiuta ad affrontare le problematiche degli animali e delle loro persone con sempre maggior accuratezza.


3 visualizzazioni

Post recenti

Mostra tutti

"